Turismo Women-friendly…una moda?

donne che viaggiano da sole

Viaggi zaino in spalla: donne che viaggiano da sole

In Tv una ragazza sola soletta prenota un hotel in una delle città per eccellenza patria del romanticismo, Venezia, (vedi nuovo spot di Trivago).

Al cinema Margherita Buy da brava donna in carriera viaggia da sola tra gli hotel 5* in giro per il mondo (vedi “Viaggio da sola”)

Ti guardi elenchi di nuovi hotel o anche nuove offerte nella ricezione alberghiera, e sempre più strutture si dedicano esclusivamente all’ospitalità “in rosa” offrendosi in parte o totalmente al pubblico femminile.

Un capriccio momentaneo o una tendenza ormai affermata?

Credo che ormai si possa parlare della seconda opzione, dato che le donne, spinte da una sempre maggiore indipendenza, tendono a partire sempre di più tra amiche e anche estremamente in solitaria.

Il mercato non si è fatto sfuggire questa nuova abitudine evidenziata da sempre più riviste e studi. Il Newsweek ha sottolineato ad esempio che negli ultimi 10 anni le donne che viaggiano senza “cavaliere” da sole, o con amiche, o anche solo con i figli, sono più che raddoppiate, anzi si parla addirittura di un aumento del 70%.

Pullulano quindi gli hotel rosa in giro per il mondo come il Lady’s First di Zurigo o anche il Grand City Hotel di Londra, se volete un elenco di strutture dedicate al sesso femminile vi basterà visitare il sito http://www.alberghidelledonne.com/ .

Particolare anche il sito inglese http://www.journeywoman.com/ nato con l’idea di far incontrare donne di tutto il mondo che partono da sole sia per una vacanza o per lavoro.

In Italia invece http://www.permesola.com/ si presenta come vera e propria guida del mondo dei viaggi al femminile: destinazioni, tendenze e testimonianze di ogni genere.

Molti criticano queste idee commerciali come uno sfruttamento sulle spalle della lotta all’emancipazione, e probabilmente partire e “recludersi” in una struttura dove ci sono sole donne non è proprio il massimo della libertà personale. Bisogna però dire che se il mercato punta su questa tendenza quest’ultima è stata considerata forte e duratura. Quindi sulla base di ciò possiamo dire che le donne finalmente….e soprattutto in Italia…. cominciano a spogliarsi dagli stereotipi dal punto di vista del viaggio, mollano le paure e raggiungono le destinazione sognate in assoluta autonomia.

Anche se in passato lo stereotipo voleva la donna partire da sola solo alla ricerca di sesso verso i paesi tropicali, oggigiorno questa idea sembra più che passata.

Si parte per piacere, per libertà, per indipendenza o anche per necessità.

Quindi donne non abbiate paura di essere etichettate, ovunque troverete donne come voi.

About Agnese.C 327 Articoli

Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

Commenta per primo

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: