Viaggio a Singapore: un’occidentale tra le orientali.

Partire per l'oriente ritrovando di fronte bellezze quasi occidentali

Il mio viaggio a Singapore è stato una tappa di un tour più ampio che comprendeva principalmente zone della Malesia ed è stato di pochi giorni, tanto quanto basta da carpire l’atmosfera così diversa tra le tante perle orientali, da lasciare stupefatti.

Viaggio a Singapore
Le orchidee di Singapore

 

Moderna e luccicante, quasi nasconde il suo vecchio aspetto e bisogna scavare affondo per scoprire qualcosa di non occidentale e moderno.

Arrivare a Singapore in treno *

Sono arrivata a Singapore via Kuala Lumpur con un viaggio in treno notturno di circa sette ore.

Si parte la sera verso le 23 per arrivare la mattina prestissimo alla frontiera.

Tutti si deve scendere per mostrare i passaporti e poi risalire per l’ultimo tratto verso la stazione principale di Singapore…quella da cui parte il famoso Orient Express che i controllori del treno non ci hanno voluto far fotografare (l’unica scortesia di questo lungo viaggio).

Viaggio a Singapore
Tempio buddista

La modernità che ti travolge *

Immergersi in questa città  è veramente strano, riesci a percepire gli odori orientali di spezie, di cibo e cammini tra vecchi negozietti, per poi sbucare in grandi strade affollate e affiancate da mega centri commerciali dove i turisti e non solo si ammassano. Grattacieli, megastore, ristoranti, bar alla moda.

Se la notte ci si ritrova a Orchard Road si cammina tra le grandi vetrate di Vuitton, Versace, Armani…. enormi hotel dagli ascensori in vetro, e chiccosi locali all’aperto.

Prendete una birra su uno dei carretti che campeggiano tra un locale e l’altro e sedetevi su una scala di quei negozi, a questo punto fermatevi ad ammirare e vi accorgerete che se non fosse per i lineamenti degli abitanti pensereste ad una moderna capitale europea.

Viaggio a Singapore
Tempio buddista

 

Vagando per la città  non perdetevi il quartiere di Chinatown e soprattutto passate per il Buddha Tooth Relic Temple un tempio buddista dove sembra sia custodito un dente del Buddha in un’atmosfera assolutamente satura di incenso e silenzio, nonostante le persone che girano indisturbate per le sale ed i giardini.

Viaggio a Singapore
Tempio Indu

 

Anche Little India è un quartiere molto particolare e dall’atmosfera molto diversa da quella del centro città  tanto moderno. Io sono capitata da queste parti intorno al periodo dei festeggiamenti del capodanno indiano e ovunque c’erano striscioni ed addobbi, ma stupisce l’intrico di stradine e locali dove mangiare all’aperto.

E’ in questo quartiere che si trovano le sistemazioni più economiche, ed è proprio per questo che chi viaggia zaino in spalla, i backpaper, generalmente finiscono proprio qui.

Spettacolare tra i vari templi che potrete visitare, anche lo Sri Mariamman Temple il più antico di Singapore e dalla facciata veramente spettacolare e da un altro aspetto particolare: è un tempio indiano, ma non lo troverete a Little India, perché è proprio in mezzo al quartiere di Chinatown, un evidente modo di far notare come Singapore sia una città  estremamente multiculturale.

Viaggio a Singapore
Isola di Sentosa

Anche a Singapore ci si imbatte nelle trappole per turisti *

Una vera bufala per turisti l‘Isola di Sentosa….come definirla?

L’isola è stata totalmente costruita a uso e consumo del turista: ponti, giardini e hotel che niente hanno di naturale, una sorta di tentativo di creare una spiaggia tropicale a due passi dalla città , tentativo a mio parere mal riuscito anche se sembra che a molti invece piaccia.

Se ricercate lo spettacolo moderno che tutto il mondo ammira con il Gran Premio di Singapore poi dovete dirigervi verso Marina Bay. E’ qui che potrete ammirare la ruota panoramica più alta del mondo il Singapore Flyer (165 metri di altezza, mi stupisco che Dubay ancora non pensi di superare il record!!).

Singapore
Un pasto economico a Singapore

 

Tra tutta questa modernità  vi consiglio un angolo che ancora fa respirare un po’ di oriente a Singapore: un pranzo presso gli Hawker.

Venditori ambulanti di cibo che si sono ormai sistemati sotto colonnati e portici che vi faranno provare un pasto abbondante ed economico.

Io ho preso una ciotola di brodo e ci ho messo vari tipi di pasta e involtini vari da ammollare nel liquido, e la ragazza è stata molto carina a farmi provare un sacco di cose consigliandomi.

 

Vuoi seguirmi su Facebook o Twitter? Ti aspetto sulle pagine di Viaggi zaino in spalla.

facebookViaggi zaino in spalla

About Agnese.C 329 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

1 Trackback & Pingback

  1. Viaggio Malesia e Singapore, tra antico e moderno…1°parte | Viaggizainoinspalla

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: