In auto per l’Europa: uno stop alla miniera di sale di Wieliczka

Viaggio in Europa: miniera di sale di Wieliczka

Di sicuro non ne avete mai sentito parlare, e in pochi vi ritroverete da quelle parti perché, in fondo, la stessa Cracovia è poco considerata negli itinerari dei tour in Europa immaginarsi i suoi dintorni.
Nel nostro pazzo tour in auto dell’Europa Centrale tra Austria e Polonia, la fortuna fu proprio di avere una guida del posto che ci permise di raggiungere posti altrimenti poco segnati sulle guide turistiche…almeno quelle italiane. Sì perché la miniera di sale di Wieliczka è tutt’altro che sconosciuta, anzi in estate dovete aspettarvi una bella fila dato che si può arrivare anche a 7000 visite al giorno.

Viaggiin Europa: miniera di sale di Wieliczka
Perchè me la ricordo bene?
Perchè per una che soffre di claustrofobia (insomma non nel vero senso della parola, ma i posti chiusi e affollati mi fanno mancare l’aria) non fu una bella sorpresa ritrovarsi lì d’avanti e decidere se entrare o aspettare da sola come un’idiota per più di tre ore all’ingresso. Tanto più che dalle foto mi era sembrato un posto stupendo.

Avanti al portone di metallo la guida continuava a ripetermi “non ti preoccupare è tutto molto spazioso”……ma a più di 300 metri sotto terrà (questo evitava accuratamente di dirlo).

L’inizio non fu dei migliori.

Il gruppo numeroso entrò dall’enorme portone ma pochi metri dopo un’altra porta sbarrata bloccava tutti: cosa succede? Si chiude la porta alle nostre spalle e rimaniamo tutti in piedi stretti nella penombra…orribilissima sensazione ve lo assicuro, avrei voluto urlare.

Per fortuna tutto durò pochi secondi e “la stanza” si mosse: era un enorme montacarichi che ci portava ai livelli inferiori.

Viaggi in Europa: miniera di sale di Wieliczka

 

Ormai era fatta dovevo mettermi l’anima in pace e respirare con calma senza pensarci…per tre ore circa.
Il percorso da seguire era di circa tre chilometri e mezzo, e per i pigri sappiate che realmente consisteva in una misera percentuale di quella che era le vera miniera.
Tutto era un susseguirsi di gallerie a volte più ampie, altre volte più strette, all’improvviso ci si ritrovava in stanze dove si guardavano le riproduzioni delle attrezzature che erano state utilizzate per scavare…poi si proseguiva.

Non capivo ancora perché tanta gente andasse lì a vedere quelle gallerie… che non potevo neanche fotografare dato che non avevo pagato la tassa alla cassa.

Viaggi in Europa: miniera di sale di Wieliczka

All’improvviso la galleria si aprì e mi ritrovai a bocca aperta in una sala immensa. Dall’alto enormi lampadari penzolavano dalle rocce, lampadari di cristalli di sale naturalmente. Ai lati tante statue, candelabri, bassorilievi… tutto di sale. Attraversai la sala e da quel momento tutto si susseguì in modo affascinante come in un mondo totalmente surreale.
La guida continuava a parlare degli effetti benefici creati dal microclima salino, ma io mi guardavo intorno come un’idiota. Forse gli occhi da ragazzina mi fecero vedere mondi fantastici che ora non scorgerei di certo… mi sentivo un pò Alice nel Paese delle Meraviglie, e a pensarci provo quasi invidia, perché quel modo di guardare piano piano svanisce o comunque si modifica così tanto da non farti più fantasticare allo stesso modo.
Comunque da allora la miniera di sale di Wieliczka è cambiata, è ancora più conosciuta, più organizzata. Ha degli hotel di lusso vicino ed è una stazione termale rinomata.

Viaggi in Europa: miniera di sale di Wieliczka
Il percorso permette di visitare ben 20 sale tra le quali la bella Cappella della principessa Kinga.

In tutto il percorso si ha una temperatura che si mantiene costantemente tra i 14 e i 16 gradi, quindi se vi capita di andare d’estate portate qualcosa di più pesante da mettere. Se volete scattare foto ricordatevi di comprare il permesso alla cassa, senza l’adesivo che vi daranno vi impediranno di usare le macchinette fotografiche.
Potete anche decidere di effettuare il semplice percorso turistico o quello minerario. Io non ho provato il secondo percorso quindi non ve lo so descrivere, ma dal sito ufficiale  vedo che verrete dotati anche di una bella tuta da minatori… quindi se lo provate voglio una fotografia!

Viaggi in Europa: miniera di sale di Wieliczka
Ci sono comunque diversi tipi di percorso quindi se vi interessa vi consiglio di controllare il sito anche perché partono da pozzi diversi. Quasi tutti infatti partono dal Pozzo Daniłowicz, ma il Percorso minerario ad esempio parte dal Pozzo Regis che si trova proprio nel centro della località di Wieliczka (alle porte di Cracovia).

Da Cracovia troverete sia il treno che una linea autobus che ferma vicino alla grotta.
I biglietti potete prenderli all’arrivo, oppure comprarli a Cracovia, se siete in città per qualche giorno, o ancora comprarli on line ed evitare file basta andare sul sito https://www.ebilety.kopalnia.pl/index.php?Lang=ANG.

 

P.S. mi scuso per le foto non mie…ma come già detto non mi permisero di scattare fotografie… voi siete andati? avete foto della grotta da mostrarmi?

 

Vuoi seguirmi su Facebook o twitter? Ti aspetto sulle pagine di Viaggi zaino in spalla.

facebookViaggi zaino in spalla

 

About Agnese.C 317 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

2 Commenti su In auto per l’Europa: uno stop alla miniera di sale di Wieliczka

  1. Che spettacolo! Mi piacciono le grotte, anche se preferisco entrare senza pensare che sono sotto terra! Questa non la conoscevo… chissà, magari prima o poi mi troverò a visitarla e penserò a te!

    • In effetto non è molto piacevole pensare di essere sottoterra… ma pur di scoprire qualcosa di nuovo bisogna farsi coraggio :-))))))))))))))))))))))

1 Trackback & Pingback

  1. Vacanze in Europa: tour in auto…follia indimenticabile | Viaggizainoinspalla

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: