Tecnologia da viaggio. Piccola guida sul cosa portare nello zaino.

Tecnologia in viaggio: cosa portare e cosa evitare.

Con il passare del tempo e l’intensificarsi della presenza tecnologica nella nostra vita ha finito per cambiare del tutto la percezione di bisogno di tecnologia nelle nostre giornate. Ci sentiamo persi senza un telefonino a portata di mano, ma soprattutto il telefonino deve permettere la connessione internet per rimanere in contatto con il mondo e aggiornare tutti dei nostri movimenti.

Queste abitudini si ripercuotono anche sullo stile di viaggio, e avendo così tanto a disposizione  corriamo sempre il rischio di partire portando aggeggi tecnologici in eccesso.

Quali sono quindi gli apparecchi tecnologici indispensabili da portare in viaggio? Cosa ci serve e cosa no quando decidiamo di partire?

1- Laptop

Tecnologia in viaggio

Si tratta di uno strumento utilissimo soprattutto da quando gli internet café stanno lasciando il posto alle connessioni wi-fi, ma questa utilità è al massimo se sei una persona che lavora in giro per il mondo. Naturalmente un travel blogger può trovarlo utile, altre persone possono cavarsela anche solo con un telefonino.

Se per voi è uno strumento di lavoro indispensabile cercate di scegliere le qualità tecniche che vi sono più consone: dovendolo portare lungo vari spostamenti, a volte anche scomodi, scegliete delle dimensioni adeguate con uno schermo che non superi i 13 pollici e un peso non molto oltre il chilogrammo.

Scegli inoltre un laptop che abbia una struttura degnamente resistente e proteggilo con una custodia imbottita, ma poco ingombrante e poco pesante.

La batteria è un’altra cosa fondamentale: scegliete un laptop che riesca a rimanere acceso almeno 4/5 ore….se si arriva a 8 è ancora meglio.

Attenzione anche allo spazio di archiviazione: scatterai molte foto e filmati che occuperanno più di quanto pensi quindi diciamo che 128 Gb è veramente il minimo indispensabile…più è, meglio è.

Non è una cosa indispensabile ma un must decisamente utile  lo slot SD, soprattutto se usate una videocamera con SD, dato che vi sarà molto semplice arrivare a copiare le immagine e liberare memoria sull’attrezzatura fotografica o video.

Il costo di una attrezzatura del genere dipende da quello che scegliete, logico che più avete da spendere più potete allargarvi con la spesa, ma considerate che lo porterete in viaggio e rischierà di rompersi o anche di essere rubato…quindi secondo me è meglio non prendersi troppe libertà anche avendo i mezzi per farlo.

 

2-Tablet

Tecnologia in viaggio

Se non lavorate on line, e soprattutto se non dovete scrivere, un tablet può essere una ottima scelta. Molto più leggero e soprattutto economico del laptop permette di navigare in internet, aggiornare social, scrivere piccoli testi, lettura di testi o libri.

Per chi si trova scomodo nella scrittura da schermo c’è la possibilità di integrare il tablet con una tastiera, ma in questo caso considerate quanto utilizzate il sistema e se non sia il caso di optare per un Laptop..anche se l’economicità di una soluzione di questo genere può essere una buona spinta a sceglierla.

Anche in questo caso scegliere un modello con slot SD può essere molto comodo, oppure si può optare per l’acquisto separato di un lettore SD esterno.

In molti trovano utile utilizzare la fotocamera del tablet: personalmente lo trovo stupido preferendo sempre scattare fotografie con attrezzi nati per farlo.

 

Cellulare

Tecnologia in viaggio

Avevate paura che lo avrei dimenticato?

Figuratevi…ormai non ci si muove più senza telefonino quindi non posso non inserirlo nella lista.

Tanto più che il cellulare è diventato un pezzo della tecnologia da viaggio assolutamente indispensabile grazie alla possibilità di scaricare su di esso musica, foto, applicazioni varie.

Naturalmente per le chiamate è bene passare ad una scheda locale una volta arrivati nel paese di destinazione, altrimenti si rischia veramente di pagare bollette spropositate al rientro a casa.

Anche se ormai le App da viaggio sono numerosissime, scaricate le indispensabili prima di partire: secondo me sono indispensabili Skype e Google translate, le altre sono, nella maggior parte dei casi, delle curiosità o semplici giochini.

 

E-book

Tecnologia in viaggio

Ho resistito a lungo a questo pezzo tecnologico, ma anche se per me i libri cartacei rimangono in prima linea, devo ammettere che un E-book reader ha i suoi vantaggi in viaggio e non solo (anche a casa, con poco spazio comprare libri che non ingombrano ulteriori mobili non è male, dato il poco spazio…e anche il poco tempo per spolverare).

In viaggio un E-book permette di limitare il peso della cultura, si possono acquistare libri ovunque, anche una volta che ci si trova in viaggio, e si possono concentrare, in un unico attrezzo ultra leggero, guide di viaggio e romanzi.

Molti pensano al tablet per leggere libri, ma su questa funzione l’E-book non ha eguali: è più leggero e anche più economico, la batteria dura giorni e giorni e non ore, senza considerare che la sua tecnologia appositamente studiata per la lettura dovrebbe stancare di meno gli occhi dello schermo del tablet.

Ragionate quindi prima della partenza su quello che userete realmente e non su quello che vorreste portare.

Se siete appassionati di tecnologia da viaggio potete comunque aggiornarvi in continuazione sul sito To Many Adapter lo troverete sicuramente molto interessante.

 

About Agnese.C 317 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

Commenta per primo

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: