Come sopravvivere ad un volo lungo?

Le misure per affrontare un volo lungo raggio.

Sicuramente ci sono persone tra di voi che rinunciano al proprio viaggio dei sogni perché non sopportano l’idea di dover affrontare un volo lungo.

Come sopravvivere ad un volo lungo?

Vi posso dire che, se la sottoscritta riesce ad affrontare un volo lungo raggio con qualche piccola accortezza, chiunque può raggiungere qualsiasi parte del mondo. Come? Dovete creare le vostre contromisure… quell’insieme di azioni che vi permetteranno di far passare il tempo senza pensare alla vostra particolare debolezza.

Un esempio? Semplice: io in genere non adoro posti chiusi e affollati… e un aereo cos’è? Un posto chiuso ermeticamente, pieno fino all’orlo con poco spazio disponibile per ognuno e per di più a una bella altezza da terra, quindi senza possibile uscita.

Come ho fatto ad affrontare voli anche oltre le 10 ore? Ho creato il mio personale modo di affrontare il viaggio scegliendo posti in particolare, dedicandomi a passatempi e via dicendo

Insomma delle piccolezze che mi hanno permesso di arrivare dall’altra parte del mondo nonostante le mie fobie.

Se quindi volete partire ma non sopportate di dover stare fermi e rinchiusi per oltre 10 ore su un sedile non mi resta che darvi qualche consiglio iniziale… che un pò alla volta potrete adattare a voi stessi.

1- Preparate il vostro piccolo comfort-kit… o kit di sopravvivenza se preferite.

Il comfort-kit di cui parlo non è solo un insieme di passatempi, ma una base di oggetti che vi serviranno per ogni aspetto del viaggio e anche per non arrivare totalmente stressati e distrutti come se una schiacciasassi ci fosse passata sopra

Affrontare un volo lungo: comfort-kit

Per prima cosa io porto sempre con me sempre un piccolo beauty attrezzato: una piccola crema idratante, indispensabile per un volo di ore con aria condizionata, un burro di cacao o un gloss per le labbra, spazzolino e dentifricio.

Per chi ne ha bisogno possono essere utili dei tappi per le orecchie e mascherina per dormire, disinfettante per le mani, salviettine umidificate, collirio (questo ve lo consiglio vivamente)…soprattutto se indossate lenti a contatto (occhiali da vista di ricambio da togliere poi prima di scendere dall’aereo).

 

Se il volo è molto lungo può essere piacevole una rinfrescata all’arrivo.

Naturalmente nel mettere insieme il vostro comfort-kit ricordate i limiti di creme e liquidi stabiliti per il bagaglio a mano.

2- Preparate il vostro kit-passatempi

Come sopravvivere ad un volo lungo?Una volta sistemato il kit di sopravvivenza pensate a qualche passatempo. Anche se guarderete qualche film lo schermo dopo un pò può stancare.

Io inserisco sempre nello zaino il mio quadernino che funge da Diario di bordo del viaggio dove appunto ogni avvenimento, tappe, orari, ma anche battute varie, conoscenze e via dicendo. oltre questo non manca mai un libro e da qualche tempo più di uno grazie al kindle che mi è stato regalato (preferisco il cartaceo,ma la comodità di questo “attrezzo” in viaggio è indubbia). Scaricatevi un pò di musica, anche un pò di musica soft che possa aiutarvi a rilassarvi.

Ammetto che porto con me sempre anche delle cruciverba…. adatte anche da fare in gruppo con i vicini di sedile (sono nate amicizie vere e proprie per me). comprate prima di salire dell’acqua e degli snack: in genere a bordo troverete tutto, ma avere qualcosa a disposizione senza fare domande può essere utile.

Come sopravvivere ad un volo lungo?

3- Indossare gli abiti giusti

Oltre a consigliarvi di partire con abiti estremamente comodi può essere utile portare dei calzini in più che mantengano i piedi caldi…in caso vogliate togliere le scarpe e magari un cuscinetto da aereo… se avete difficoltà a dormire. Anche se all’inizio questi cuscinetti occupavano molto spazio ora ce ne sono di nuovi con materiali molto moderni che permettono di richiuderli in modo da occupare veramente poco spazio.

Se partite in estate, e salite in aereo in canottiera o maglia a maniche corte, o ancora con maglie particolarmente scollate, portate sempre con voi una sciarpa, o una pashmina e un giubottino…l’aria condizionata per tante ore può essere una vera tragedia per collo e schiena, e, a lungo andare, sentire un pò di fresco sarà normale (ve lo dice una che ha caldo anche in pieno inverno!).

4- Scegliete un posto corridoio

Come sopravvivere ad un volo lungo?Anche se tutti sembrano litigarsi il posto finestrino, una volta decollati e raggiunta una certa quota, la bellezza di tale scelta sarà assolutamente superflua. La sottoscritta ha imparato a scegliere il lato corridoio per superare le proprie fobie da luogo chiuso, ma anche chi è abituato a muoversi molto potrà trovarlo comodissimo.

Avere il posto lato corridoio vi permetterà di alzarvi ogni tanto, fare una passeggiata lungo il corridoio, o anche solo stare un pò in piedi, senza disturbare nessuno. Muoversi può essere utile sia agli ansiosi che alle donne incinte, ma comunque in un viaggio lungo può essere utile a tutti.

Sicuramente c’è chi potrebbe fare una lista molto più ampia, ma credo che questi quattro piccoli punti possono essere il giusto punto di partenza per affrontare senza problemi e paura un volo lungo, da qui si può partire per mettere insieme il proprio personale kit e le proprie personali contromisure da lungo raggio.

 

Vuoi seguirmi su Facebook o Twitter? Ti aspetto sulle pagine di Viaggi zaino in spalla.

facebookViaggi zaino in spalla

About Agnese.C 317 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

Commenta per primo

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: