Viaggio in Brasile: l’appartata Jericocoara

Il Brasile meno inflazionato: Jericocoara

Viaggio in Brasile: jericocoara
L’ingresso a Jericocoara

Il mio viaggio in Brasile, come già raccontato è stato molto particolare e soprattutto rivolto ad una zona del Brasile che non viene presa di mira dal turismo di massa (cosa che comunque non mi è dispiaciuta affatto). Una delle tappe più interessanti è stata senza dubbio Jericocoara, una località turistica piuttosto appartata e raggiungibile solo in Jeep attraverso strade sterrate.

Probabilmente questa difficoltà nel raggiungerla la rende ancora piacevolmente poco affollata anche se comunque  ben attrezzata con strutture ricettive, ristorantini in riva al mare e negozi di souvenir e particolarmente apprezzata dagli amanti di windsurf e kitesurf.

Jericocoara si trova nello stato della Ceara nel nord, ed è la parte più settentrionale del Brasile.

Viaggio in Brasile: jericocoara
I sentieri tra la vegetazione

Come arrivare a Jericocoara

Non c’è un aeroporto in prossimità della destinazione. Il vostro arrivo più probabile potrebbe essere a Fortaleza. Dall’aeroporto di Fortaleza la distanza è di 317 km e si percorre affittando delle Jeep: nessun altro tipo di macchina perché gli ultimi km di strada sono fatti a tratti proprio sulla sabbia delle spiagge non essendoci strade. Il costo del trasporto è di circa 40€ o anche un po’ meno.

In alternativa ci sono dei bus che percorrono l’itinerario fino all’ultima tratta sterrata. Da questo punto verrete trasbordati su una “giardiniera” un minibus tutto aperto…e scomodissimo :-z in grado di percorrere queste tratte di strada.

Dove dormire a Jericocoara

Le Pousada la fanno da padrona. Ce ne sono tantissime e, aprite bene le orecchie, molte sono gestite da italiani!

Dall’Italia spesso si trovano strutture carine, ma che, rapportate ai costi della destinazione sono un po’ troppo care. Io personalmente dall’Italia ho sempre preferito prenotare una o due notti poi prendere direttamente sul posto le restanti: partendo fuori stagione, e andando in località poco affollate, si può fare sicuramente questo ragionamento.

Se volete dare un’occhiata alle strutture e ai prezzi, o magari anche prenotare per stare tranquilli potete cercare da alcuni siti come Jericocoara Turismo oppure Portal Jericocoara.

Viaggio in Brasile Zaino in Spalla
Un aperitivo a Jericocoara

Il mio ricordo di Jericocoara

Cosa ricordo di Jericocoara? La tranquillità associata comunque ad un’aria molto frizzante.

Il villaggio sembra una zona hippie con casine basse e colorate, negozietti e sabbia ovunque: non portate tacchi o scarpe per la sera quì si usano solo infradito o ciabatte da mare, costumi e parei.

La spiaggia di fronte al villaggio è enorme, larga e lunga da perdersi a vista d’occhio, anche perché intorno non c’è nulla. Ci si muove in dune buggy e si vaga per la natura selvaggia, per le alte dune di sabbia.

Viaggio in Brasile: Jericocoara

Prendete in considerazione poi che proprio dalla spiaggia di Jericocoara avrete la bellezza del sole che tramonta tuffandosi nel mare, cosa che non succede nel resto del Brasile. Vale la pena quindi spostarsi sulle dune almeno una volta durante il soggiorno per ammirare il tramonto. La vista dall’alto è unica e i colori caldi scaldano il cuore.

Sono carini i ristorantini vista mare. Alcuni sono molto rustici con grandi panche in legno, ma si mangia bene. Mi ricordo un pranzo all’ombra della vegetazione sorseggiando il latte di una noce di cocco e mangiando con degli amici da un piattone unico contenente riso gamberetti e altro….tutto gustosissimo anche se le mosche non ti rendono la vita facile… e le mosche brasiliane sono particolarmente invadenti.

Il vento soffia costantemente, ma, soprattutto di giorno e con il sole, non dispiace affatto. Così sdraiati sulla sabbia si può ammirare anche lo spettacolo delle vele da windsurf o kitesurf che animano il mare con i loro colori.

Viaggio in Brasile: Jericocoara

 

 

Vuoi seguirmi su Facebook o twitter? Ti aspetto sulle pagine di Viaggi zaino in spalla.

facebookViaggi zaino in spalla

 

About Agnese.C 307 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

3 Commenti su Viaggio in Brasile: l’appartata Jericocoara

1 Trackback & Pingback

  1. Il mio Brasile: come organizzare una vacanza oltreoceano in due giorni – Viaggi zaino in spalla

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: