Prenotare il mare Italia in estate…e sentirsi vecchi!

Quando la prenotazione di una vacanza può farti cadere in crisi

Prenotare il mare Italia e sentirsi vecchi

In questi giorni non me la sono sentita di scrivere grandi post sul mondo e, siccome sono dell’idea che su un blog si debba scrivere quando si ha qualcosa da dire, ho pensato di evitare e rendervi partecipi di un mio piccolo stato d’animo. A qualcuno potrà interessare a qualcun’altro verrà da pensare “ma che c’entra questo con un blog di viaggi“, ma in realtà c’entra perché è un momento della mia vita che sta modificando il mio modo di essere viaggiatrice e cambierà per questo anche il mio modo di viaggiare…e questo in fin dei conti può capitare a tutti.

L’altra settimana, in seduta di consiglio familiare, si è deciso di prenotare la destinazione mare Italia per questa estate 2015!

Praticamente per la prima volta da quando ho iniziato a sentirmi una viaggiatrice zaino in spalla ho dovuto cedere alla prenotazione anticipata di una destinazione italiana in agosto. Fate attenzione a quest’ultima frase perché comprende 3 concetti che ho sempre tenuto alla larga da me:

1- prenotazione anticipata (che prima avveniva solo per voli in offerta); 

2-mare italia (che avevo relegato a tempi a venire);

3- vacanze ad agosto (odioso affollamento urlante di turisti in libertà vigilata dal lavoro).

Per qualche settimana ho tirato il discorso per non farmi convincere, rigettando totalmente l’idea. Ad un certo punto ho dovuto cedere e ammettere che l’idea di una vacanza di famiglia non la volevo proprio prendere in considerazione perché mi faceva sentire “vecchia”. Un figlio piccolo…necessità di riposo…e comunque tante coste a disposizione anche in Italia tutte da scoprire… insomma andrò al mare in Italia per quest’anno, anche se la cosa non mi va giù e mi sembra proprio che il mondo ancora mi aspetti…e per gli anni a venire non ho intenzione di dimenticarmi di questa cosa.

Il pupo intanto avrà comunque il suo battesimo dell’aria tra qualche mese proprio per farmi ricordare che la mia via è quella e che anche lui deve crescere con questa passione.

Lo ammetto: mi sono sentita vecchia e lontana da quella che ero, persa in un territorio sconosciuto alla ricerca di un mio nuovo modo di essere. Poi in realtà ho pensato che si possono smussare gli angoli senza necessariamente  cambiare se stessi.

Quest’anno le Eolie ci aspettano, e ci sarà modo di parlarvene nei prossimi mesi, e di godersi questa estate una vacanza in realtà poco rilassante con Cigolo e Mambo e in un posto decisamente bello. La mia mente però non può fare a meno di vagare per il mondo immaginando tappe future che già so che ci saranno…o meglio che ci DOVRANNO essere!

 

Vuoi seguirmi su Facebook o twitter? Ti aspetto sulle pagine di Viaggi zaino in spalla.

facebookViaggi zaino in spalla

 

About Agnese.C 324 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

2 Commenti su Prenotare il mare Italia in estate…e sentirsi vecchi!

  1. Ma quanto ha tuo figlio adesso? Bè dai pensa che il fatto che tu vada al mare ad Agosto non esclude che tu non faccia viaggetti extra fuori Italia in altri periodi 😀 quando mio figlio e nato (maggio) l’estate subito dopo anche noi siamo rimasti solo in Italia tra mare e montagna ma una volta “entrati nei ritmi” ho iniziato a recuperare quindi non disperare 😉

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: