Psicologa, ma travel blogger: il mondo di Marika e di Gate309

Il mondo delle Blogger italiane: Marika di Gate309 ci fa compagnia per questo venerdì di ottobre

Due chiacchiere con una delle blogger più richieste e affermate d’Italia. Marica Laurelli ha una laurea in psicologia, ma ha trovato la sua strada attraverso il suo blog Gate309

Intervista con Marika

1- Come ti chiami?

Marika, piacere!

2- Quando e dove sei nata?

21.07.1991 a Campobasso, nel mio amato Molise

3- Cosa fai nella vita oltre a viaggiare?

Mi occupo insieme al mio fidanzato Diego della parte amministrativa della clinica oculistica di mio papà  e frequento la facoltà  di Psicologia

4- Che formazione hai?

Mi sono laureata in Psicologia e sto continuando a studiare

5- Da dove nasce la tua passione per la scrittura?

Scrivo praticamente da quando ho memoria, quindi è nata con me!

6- Secondo te non è strano che oggigiorno tutti vogliano scrivere e vivere di scrittura, ma ben pochi amino leggere?

Trovo questa cosa molto strana, perché¨ la lettura è una componente fondamentale della scrittura.

7- Quando e perché è nata l’idea di aprire un blog?

È nata subito dopo il mio viaggio in Giappone, dalla volontà di raccontare le mie esperienze e di spingere le persone a viaggiare di più.

8- Sei diventata travel blogger nel momento in cui hai aperto il tuo blog?

Idealmente si, professionalmente molto tempo dopo (e il percorso è ancora lungo!).

9- A tuo modo di vedere, quali capacità  e competenze deve possedere un bravo travel blogger?

Dipende dall’obiettivo. Secondo me empatia, costanza, passione e competenze a livello di web writing.

10- Qual è l’aspetto del travel blogging che ti da maggiori soddisfazioni?

Sicuramente i commenti di chi riesce a viaggiare grazie ai miei consigli e le collaborazioni con le aziende turistiche.

11- Quale è secondo te il rapporto fra giornalismo di viaggio e blog?

Non sono purtroppo esperta in giornalismo di viaggio, quindi non saprei rispondere.

12- Consideri il travel blogging un’attività  professionale (presente o futura) o rimane solo un bellissimo hobby?

Attualmente posso considerarla un’attività  professionale, ma la passione la rende un hobby 🙂

13- Un blog di viaggi può realmente diventare uno strumento di business?

Assolutamente si.

14- Cosa pensi del mondo del travel blogging italiano?

Penso che sia estremamente limitato e che l’Italia non sia ancora totalmente pronta ad accettare che il travel blogging sia una professione (E purtroppo spesso noi blogger siamo i primi a non comportarci come se lo fosse).

15- In un web popolato da travel blogger al femminile. Come mai, secondo te, il mondo del travel blogging non è declinato al maschile?

Forse perché per un uomo è un po’ più difficile mostrarsi o aprirsi, ma non voglio generalizzare 🙂

16- Ritieni che le donne percepiscano il viaggio in maniera diversa rispetto agli uomini?

Penso che ogni persona percepisca il viaggio in maniera estremamente soggettiva, a prescindere dal sesso.

17- Secondo te esistono destinazioni che si prestano più di altre ad una vacanza al femminile?

Probabilmente si, ma non ho ancora visitato un luogo nel quale mi sarei sentita a disagio se fossi stata sola.

18- Quali sono secondo te i Travel Blogger più interessanti in lingua italiana?

Ne seguo talmente tanti che non riuscirei a fare un elenco 🙂 I miei preferiti sono senza dubbio quelli che ci mettono il cuore e che sono sempre sinceri.

19- In assoluto qual è stato il post di cui vai più orgogliosa?

Non ne ho uno in particolare

20- Quale consiglio ti senti di dare a chi vuole intraprendere la professione di travel webwriter / travel blogger?

Non fatelo solo per “viaggiare gratis”, perché quella è una cosa che viene molto dopo e che è sempre un lavoro. Il travel blogging richiede studio, costanza e passione. Da fuori non si può percepire il tempo che bisogna spendere dietro un singolo post. Un’ultima cosa: non abbiate paura del giudizio della gente. MAI.

21- Sei di quelle che apprezzano o odiano i blogtour ?

Li apprezzo.

22- Che tipo di viaggiatrice sei?

Sono curiosa ed entusiasta, ma la cosa più importante per me è entrare in contatto con un luogo e le sue tradizioni.

23- Cosa ne pensi dei viaggi in solitaria? Li hai mai fatti?

Non li ho mai fatti.

24- Dove e quando affidarsi invece ai tour operator?

Non mi sono quasi mai affidata ad un tour operator (tralasciando qualche esperienza da piccola), ma attualmente sto collaborando con questa tipologia di azienda e mi trovo bene, tuttavia preferirò sempre il fai da te.

25- Qual è la situazione più difficile che hai dovuto affrontare durante uno dei tuoi viaggi?

Probabilmente il motel terribile sulla Route 66 o il topo in camera sulla casa sull’albero. Ma situazioni realmente brutte non le ho mai vissute fortunatamente.

26- Anche la cucina è un’avventura, qual è il piatto più strano che hai mangiato?

I grilli e le larve in Thailandia valgono?

27- C’è un personaggio (scrittore, giornalista, viaggiatore del passato) che ispira la tua filosofia di viaggio?

Si, ma non è famoso. E’ il mio papà .

28- Quali emozioni provi prima di avventurarti in un nuovo viaggio? E al ritorno?

La fase dell’organizzazione è una delle mie preferite! E per il ritorno, beh, non mi dispero.. C’è sempre un altro viaggio all’orizzonte 🙂

29- Quale film e quale libro consiglieresti sull’argomento viaggi?

I libri di Tiziano Terzani e come film direi Walter Mitty

30- Come scegli una destinazione di cui parlare nel tuo blog?

Semplice: parlo di tutte le destinazioni che visito.

31- Ritieni che i social network stiano cambiando il modo di viaggiare?

Si, sono un enorme strumento in più. Sfruttiamoli!

32- Mappa o navigatore? In questo sei vecchio stile o prediligi la tecnologia?

Navigatore forever!

33- Quando scrivi un post su una località  che hai visitato, quali sono gli aspetti a cui presti maggiore attenzione?

Quelli che mi hanno colpita di più, solitamente scrivo un post personale prima di dare le varie informazioni sull’itinerario ecc. Voglio che ai lettori arrivino prima le mie emozioni e poi i miei consigli.

34- Una località  che hai visitato e che ti è rimasta nel cuore?

La classica domanda che mette in crisi i viaggiatori 😀 Passo!

35- La tua wishlist per il 2015?

Ho in programma un viaggio a Zanzibar e uno in Birmania, con stop a Singapore, Thailandia e Dubai.

36- Qual è la prima cosa da pianificare quando si sceglie una meta?

L’itinerario assolutamente.

37- Come risparmiare nei viaggi?

Ho scritto tanti post e fatto video tutorial a riguardo 🙂

38- Di tutti i Paesi che hai visitato in quale ti piacerebbe vivere e perché?

Gli unici posti nei quali vivrei sono Tokyo per la modernità  e Miami per il clima.

39- Qual è il segreto per godersi al massimo un viaggio di pochi giorni?

A mio parere, la programmazione in questi casi è fondamentale per ottimizzare i tempi

40- Il posto che non hai ancora visitato ma che sogni da una vita?

L’Indonesia, ma è in programma per il 2016

41- Il primo pensiero quando torni a casa dopo un lungo viaggio?

“Dove andiamo la prossima volta?”

42- Quali sono i tuoi progetti a breve termine? E quelli sul lungo periodo?

Continuerò a lavorare con impegno e serietà , cercando di migliorarmi giorno dopo giorno.

43- Essere una travel blogger significa creare un legame speciale con i lettori. Cosa ti ha dato e continua a darti questa esperienza a livello umano?

E’ in assoluto il regalo più bello che il blog potesse darmi.

Dove puoi trovare Marika?

Blog: www.gate309.com
Twitter: @marikalaurelli
Instagram: @marikalaurelli
Facebook: www.facebook.com/gate309

 

Vuoi seguirmi su Facebook o twitter? Ti aspetto sulle pagine di Viaggi zaino in spalla.

facebookViaggi zaino in spalla

 

About Agnese.C 328 Articoli

Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

Commenta per primo

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: