Viaggiare in Europa dopo gli attentati di Parigi

Tutte le novità sui controlli negli aeroporto dopo gli attentati di Parigi

Argomento scottante che in qualche modo è da affrontare, non tanto per dirvi se partire o no, perché in fin dei conti nessuno vi può dire oggi con chiarezza quali siano i posti più sicuri dopo gli attentati di Parigi, quanto per informare chi ha già un biglietto in mano di cosa si deve aspettare arrivando soprattutto in aeroporto.

Controlli dopo gli attentati di Parigi
Maggiori controlli in tutti gli scali, soprattutto a Roma e Milano

Gli attentati di Parigi, ma non dimentichiamo anche quello di Sharm, sono costati la vita a molte persone quindi un aumento della sicurezza è necessario, e questo non dovrebbe di certo infastidirci, cercate solo di affrontare tutti i controlli con pazienza e rispettando le regole al momento molto ma molto restrittive.

Cosa cambia negli aeroporti dopo gli attentati di Parigi? *

Inutile dire che la prima cosa che noterete è l’aumento dei controlli e della coda ai metal detector. La tolleranza verso oggetti non consentiti sarà pari a zero quindi, prima di partire, consultate i siti delle compagnie e degli aeroporti ed eliminate tutto ciò che non è consentito.

Controlli dopo gli attentati di Parigi
Attenzione al bagaglio a mano

Dopo gli attentati si comincerà a non fare più una netta distinzione tra chi è cittadino dell’Unione Europea e chi non lo è. A breve infatti verrà avviato un sistema di controllo incrociato di prenotazioni, biglietti e nomi per segnalare le persone sospette in modo più preciso e con un maggior numero di informazioni.

Questo permetterà un arricchimento dei database delle polizie europee.

Cosa cambia negli aeroporti italiani dopo gli attentati di Parigi? *

Controlli dopo gli attentati di Parigi
Maggiore attenzione a ciò che non è consentito

Anche in Italia sono previste misure di sicurezza rafforzate, soprattutto nella capitale e a Milano, ma non verranno lasciati in disparte altri aeroporti. Per ora non ci sono situazioni molto critiche, ma visto che ci si avvia verso il periodo natalizio è bene arrivare in aeroporto con un certo anticipo per non incappare nel problema code.

Nella capitale sono aumentati i controlli di polizia e carabinieri anche nelle stazioni ferroviarie e forte è la presenza di forze dell’ordine anche in metropolitana

Come preparare il bagaglio a mano? 

Controlli dopo gli attentati di Parigi

Le regole per la preparazione del bagaglio a mano sono sempre le stesse. Si raccomanda solo di rispettarle in tutto perché in questo periodo non ci saranno sconti ed in più rallenterete ulteriormente i controlli aeroportuali aggravando la situazione code al metal detector.

Per chiarimenti su come preparare il bagaglio a mano vi consiglio a questo punto di leggere la lista di cose ammesse e non ammesse direttamente dalle pagine dell’Enac:

Detto questo buon viaggio e mi raccomando arrivate negli aeroporti con molto anticipo!!

 

Se mi hai trovato interessante…simpatica e una super bomba del travel blogging puoi seguirmi anche su Facebook o twitter, non ti accuserò di stalking 🙂

Ti aspetto sulle pagine di Viaggi Zaino in Spalla.

facebookViaggi zaino in spalla

About Agnese.C 328 Articoli

Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

Commenta per primo

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: