Ricette della tradizione natalizia: il Christmas Pudding

Ricette di Natale per scoprire come viene trascorso il Natale nel mondo

L’anno scorso ho realizzato un post in cui ho elencato una serie di tradizioni culinarie natalizie sparse per il mondo ed ho pensato di farlo perché secondo me la cucina rappresenta un forte elemento di identità  e cultura per un popolo e ogni paese, oltre ad avere un particolare Natale, ha anche un particolare Natale a tavole con ricette speciali preparate proprio per quel giorno.

Quest’anno, non potendo replicarmi, ma volendo invece approfondire il discorso, ho pensato fosse il caso di vedere insieme da qui a Natale alcune di queste ricette in dettaglio.

Il natale sulle tavole inglesi
Tradizioni culinarie inglesi? A natale si prepara il Christmas Pudding

Oggi partiamo dall’Inghilterra e da quello che è conosciuto come il dolce tradizionale: il Christmas Pudding

La tradizione vuole che il pudding venga preparato la 25° domenica dopo la Trinità  usando 13 ingredienti che dovrebbero rappresentare Cristo ed i suoi apostoli. Ogni membro della famiglia dovrebbe poi mescolarlo con un mestolo di legno in direzione est/ovest in onore dei Re Magi.

Cosa mangiare a Natale? Il Christmas Pudding: *

Il natale sulle tavole inglesi

Ingredienti

– 110g sugna tagliuzzato
– 1 cucchiaino di spezie miste
– Noce moscata ¼ cucchiaino raso grattugiata fresca
– un buon pizzico di cannella in polvere
– 225g di zucchero di canna
– 110g uva sultanina
-  275g ribes
– 25g canditi, tritati finemente
– 25g mandorle tritate
– 1 piccola mela
– scorza grattugiata ½ arancia
– scorza grattugiata ½ limone
– 2 cucchiai di rum
– 75ml vino d’orzo
– 75ml stout
– 2 uova grandi
– 50g self-raising farina, setacciata

Come preparare il Christmas Pudding

Iniziate un giorno prima di quando volete iniziare a cuocerlo al vapore.

Il natale sulle tavole inglesi
La preparazione del pudding inizia il giorno prima della cottura

Prendete una ciotola spaziosa e iniziate mettendo la sugna, le spezie e lo zucchero. Mescolate questi ingredienti molto accuratamente insieme, poi aggiungete gradualmente tutta la frutta secca, scorze e noci seguita dalla mela tagliata finemente e alle scorze grattugiate di arancia e limone.

In un contenitore più  piccolo misurare il rum, vino d’orzo quindi aggiungete le uova e batterle accuratamente insieme ai liquidi.

Successivo versare questo composto liquido sopra tutti gli altri ingredienti e cominciare a mescolare molto bene.

La miscela deve avere una consistenza piuttosto morbida- cioè dovrebbe cadere immediatamente dal cucchiaio quando questo viene battuto sul lato della ciotola.

Coprire la ciotola e lasciare per una notte.

Il giorno seguente mescolare al resto la farina setacciata molto a fondo, poi confezionare la miscela in un contenitore leggermente unto, coprire con un doppio strato di carta da forno e legare in modo sicuro con una stringa.

E ‘anche una buona idea è legare un pezzo di corda alla parte superiore per fare un manico. Mettere il budino a cuocere a bagno maria per 8 ore.

Il natale sulle tavole inglesi
La cottura

Rabboccate quando ce n’è bisogno con acqua bollente dritto dal bollitore circa a metà  del tempo di cottura. Quando il budino è cotto a vapore fatelo raffreddare quindi rimuovere la carta da forno bagnata e sostituitela con carta nuova.

Ora il vostro pudding di Natale è pronto per il giorno di Natale. Conservate in luogo fresco al riparo dalla luce. Sotto il letto in una camera da letto non riscaldata è il luogo ideale.

Il giorno di Natale riempite una pentola quasi pieno con acqua bollente sul fuoco e, quando arriva a bollore, mettere il pudding a riscaldare a vapore per altre 2 ore circa. Avrete bisogno di controllare l’acqua di tanto in tanto e magari riaggiungerne un po ‘.

Quando si è pronti a servire il budino, togliere dal contenitore del vapore e togliere l’involucro. Far scorrere una spatola sotto il pudding e girarlo su di un piatto riscaldato. E’ usanza mettere un rametto di agrifoglio in cima.

Il natale sulle tavole inglesi
Questo passaggio in molti lo evitano

In genere viene servito facendo fare una bella fiammata ad un mestolo di brandy…ma qualcuno evita questa operazione che per inesperienza potrebbe essere pericolosa.

Il natale sulle tavole inglesi

Buon appetito e buon Natale a tutti.

Se mi hai trovato interessante…simpatica e una super bomba del travel blogging puoi seguirmi anche su Facebook o twitter, non ti accuserò di stalking 🙂

Ti aspetto sulle pagine di Viaggi Zaino in Spalla.

facebookViaggi zaino in spalla

About Agnese.C 317 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

Commenta per primo

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: