Rodi spiagge: conosci le migliori?

Grecia: il Paradiso di Rodi e le sue spiagge

conosci le migliori?

Tanta è la cultura e l’archeologia, tanti i paesini da visitare, ma quando punti per una vacanza Rodi tra le tante isole della Grecia lo fai soprattutto per il mare: Rodi spiagge da sogno, ma forse ancora di piu mare incredibile.

Prima di partire ho ricercato informazioni, ed in effetti se ne trovano parecchie, ma non tutto è spiegato come si deve e spesso alle guide viaggi di Rodi italiane mancano delle tappe che si sono rivelate anche migliori di quelle ultra-consigliate.

Naturalmente ognuno ha i suoi gusti ed una classifica lascia sempre il tempo che trova, ma, oltre darvi una opinione, cerchero oggettivamente di darvi informazioni adeguate per capire quale fa per voi.

Rodi spiagge: di sabbia o di sassi? *

Rodi Spiagge

Cominciamo da una piccola specifica: leggendo qua e là sembra quasi che a Rodi le spiagge siano fondamentalmente di breccia, sassi, rocce e che per avere una spiaggia di sabbia si debba andare esclusivamente a Faliraki.

Non è così: ci sono altre spiagge di sabbia come esistono molte spiagge miste di sabbia e brecciolino per niente scomode.

Esistono poi le spiagge di sola breccia e quelle di scogli con mare stupendo e magari meno adatte ai bambini, ma ci si può muovere tranquillamente da nord a sud trovano un ambiente diverso in ogni baia.

Rodi spiagge: quale lato dell’isola? *

Altra specifica sul lato da scegliere dell’isola.

Tutte le spiagge consigliate sono in genere nel tratto di costa che va da Rodi città a Lindos. Questo succede in primo luogo perché sono facilmente raggiungibili grazie ad una superstrada a doppia corsia che collega questo lato dell’isola e che rende gli spostamenti più veloci.

Bisogna dire però che anche il lato occidentale dell’isola…a sinistra di Rodi per chi guarda una cartina, ha bellissime spiagge anche più spaziose e meno affollate.

L’unico problema di questo lato dell’isola è il vento che la sferza quotidianamente.

Questo non è un fastidio se si rimane in spiaggia, ma il mare è decisamente più mosso ed è questo che la rende la parte ideale per gli amanti di kitesurf e windsurf (troverete poi un’alta concentrazione di tedeschi non so se più sportivi o amanti degli ambienti ventilati).

Quali sono le spiagge più belle di Rodi? *

Rodi Spiagge

Rodi spiagge consigliate dalle guide italiane *

  • Faliraki

Rodi Spiagge

La spiaggia di Faliraki è una delle prime ad essere consigliate alle famiglie in quanto totalmente di sabbia, con fondale dolcemente digradante, ampissima e ultra attrezzata.

In effetti le caratteristiche le ha tutte e se andate fuori dall’alta stagione (quindi fino alla prima settimana di luglio e dall’ultima di agosto) la potreste trovare anche piacevole, oltre che vicina al centro abitato.

Lettini e ombrelloni sono ovunque ed il costo di due lettini e un ombrellone è di 10€ per l’intera giornata.

Se volete però risparmiare potete comprare un ombrellone…a circa 8/10€ e usarlo per tutta la vacanza liberamente, lo spazio per piantarlo è tanto.

Ovunque puoi sdraiarti liberamente sia lateralmente alle aree attrezzate…che avanti la prima fila (cosa impensabile in Italia senza dover affrontare una rissa).

  • Tsambika

Naturalisticamente parlando la spiaggia di Tsambika è stupenda: lontana da aree abitate e una lunga lingua di sabbia chiusa dalle montagne.

Insomma sabbia bianca e acqua limpida, qualcuno la definisce i tropici di Rodi…eppure purtroppo lo zampino del turismo di massa c’e.

Se vai in bassa stagione è stupenda…ti avvicini a ferragosto e spuntano costruzioni di gonfiabili in acqua (da entrambe i lati della cala), i motoscafi fanno continuamente avanti e indietro e una infinita di barche arrivano facendo scendere turisti a  non finire.

Insomma, se a questo aggiungi la musica assordante che arriva dai chioschi, il paradiso sembra tramutarsi in un purgatorio bello affollato.

Anche qui vige lo stesso preziario di Faliraki, ma anche le stesse regole per chi vuole accamparsi liberamente.

  • Agathi Beach

Rodi Spiagge
Agathi Beach

Un altro paradiso naturale… popolato da italiani.

Sabbia fine, una baia stretta che profuma di intimità… finché non togli i tappi dalle orecchie e senti ogni tipo di accento italiano: da nord a sud non manca nessuno.

La baia merita comunque una visita perché veramente bella.

Purtroppo l’acqua limpida ogni tanto viene  “zozzata” da ondate di bollicine che di pulito hanno poco. La baia è stretta e se una corrente trascina l’acqua sporca bisogna aspettare che venga portata fino a riva.

Fate una passeggiata sugli scogli con un paio di scarpe comode (ad un certo punto diventano taglienti e si trovano anche vetri di bottiglia): il panorama è stupendo e si arriva a vedere anche la baia successiva… magari in compagnia di qualche capretta che qui fa ricche passeggiate.

Se siete amanti del campeggio libero, all’inizio degli scogli, al riparo degli alberi, si vedono spesso tende montate (una ho scoperto essere di una coppia che gestisce ombrelloni e lettini in parte della spiaggia).

Il panorama qui deve essere niente male al tramonto e all’alba in più ci sono docce e i chioschi sono aperti tutto il giorno per bagno o cibo.

(servizio spiaggia 10€)

  • Afandou

Una enorme baia con tanto spazio e una buona parte libera. Detto questo per quanto mi riguarda finiscono i lati positivi. L’ho guardata e me ne sono andata. Il mare è quello limpido a cui la Grecia ti abitua, ma in se non mi è entrata nel cuore quindi non ce la faccio a consigliarvela, ma neanche a parlarne male.

  • Kalitea

Rodi Spiagge

E’ una delle spiagge vicine a Rodi città, ma non lo direste per quanto è limpida l’acqua.

Kalitea è molto famosa per il centro termale che ha proprio di fianco, ma è una spiaggia di scogli (totalmente) quindi non proprio adatta a famiglie con bimbi piccoli.

L’acqua è subito profonda, ma il gioco di colori che fa con gli scogli è unico quindi da provare se siete tra adulti o con figli grandi.

  • Lindos

Rodi Spiagge

Probabilmente una delle più affollate di Rodi…e c’è da capire se si alza la testa e si vede il paesino bianco che si inerpica vista mare fino alla possente acropoli.

Lindos è amata da tutti e tutti prima o poi finiscono per un bagno qui.

Se però siete stagione di affollamento dovrete fare a gara per il vostro posticino e anche scendere fino in spiaggia non è comodissimo in auto, meglio un motorino.

  • Vliha

Se volete stare più tranquilli e poi dopo il mare fare un giro a Lindos potete invece “parcheggiarvi”  nella caletta che precede Lindos…praticamente una curva prima di Lindos e si arriva alla baia di Vliha.

La prima settimana di luglio la spiaggia era praticamente vuota.

Il costo di ombrellone e lettino è il più basso che ho trovato a 7€ e qui mi son goduta nel pomeriggio un bel matrimonio sulla spiaggia con tanto di damigelle d’onore in verde acqua e via dicendo…

La spiaggia non è bellissima, ma in effetti l’acqua è stupenda e c’è anche un market abbastanza fornito per chi non vuole spendere andando al ristorante.

  • Baia di Antony Queen

Rodi Spiagge

Impossibile non usare l’aggettivo “stupenda”, ma in effetti e quello che ho pensato quando l’ho vista in penombra, con l’alta scogliera a chiuderla, la piccola spiaggia arroccata e gli ombrelloni azzurri che sembrano tanti piccoli funghi uno vicino all’altro.

Purtroppo la baia è piccola quindi vi lascio capire a che ora si debba andare per assicurarsi un posto, ma ne vale la pena anche se in gran parte di scogli.

Il posto è magico… o almeno lo era la sera, cosi silenziosa e libera.

Se arrivate qui e non trovate dove infilarvi potete provare la vicina baia di Ladiko, non enorme, ma più spaziosa e di sabbia e ghiaia.

Non vi consiglio la taverna dietro… niente di particolare e capacità di rovinare anche il pesce fresco.

Rodi spiagge consigliate da me…e che le guide snobbano *

Sia chiaro che, a parte Afandou, ho trovato tutte le precedenti spiagge belle a modo loro e rovinate solo dalla folla dell’alta stagione.

Sulle guide però ho trovato meno nominate queste tre spiagge che, secondo me, meritano gli onori della cronaca.

  • Stegna

Rodi Spiagge

La spiaggia dell’omonimo paesino lungomare la inserisco per prima perché qui volevamo prendere un residence, ma non avendo molte informazioni abbiamo puntato ad altro… pentendocene poi.

Si arriva a Stegna passando per una strada scavata tra le montagne sotto Arcangelos. La discesa è ripidissima e la prima cosa che ho pensato è che se affitti un cinquantino in due…in cima non ci torni di certo.

Stegna ha un lungomare di circa un km, non è un paesino tipicamente greco, ma un’area turistica fatta di ristorantini e bar. Nonostante questo riesce a mantenere una certa tranquillità.

La spiaggia è di sabbia mista a breccia non fastidiosa e in alcuni tratti affiorano degli scogli… spesso usati come trampolino per tuffi.

Le aree attrezzate ci sono, ma sono organizzate su tre file al massimo… la spiaggia non è molto larga, e inoltre gli ombrelloni non sono attaccati tra loro.

Insomma una situazione vivibile sia se vuoi stare comodo che risparmiare (qui ombrelloni e lettini 8€).

  • Traunou

Rodi Spiagge

Di questa spiaggia non avevo praticamente trovato mensione e ci siamo finiti quasi per caso volendo fare un tuffo ed essendo già stati alla spiaggia prima e a quella dopo.

La spiaggia è di quelle che si riempiono dopo le altre quindi il caos è inferiore.

Qui si trova solo breccia e l’acqua ha un colore stupendo.

Per chi ha bambini e vuole un ombrellone le ultime file hano ombrelloni giganti con tetti di foglie… che ti permettono di stare in spiaggia anche nelle ore calde senza ricorrere a ristoranti, bar o ritorni in albergo.

Insomma passando sulla strada se vedete il cartello vi consiglio di provare…e magari fatemi sapere che ne pensate. Così riuscirò a capire perché nessuno sembra considerarla.

  • Gennadi

Rodi Spiagge

Si deve superare Lindos e continuare a scendere passando tra le montagne.

Gennadi è una spiaggia enorme dove gli italiani raramente arrivano.

All’inizio non ti colpisce, anzi pensi non sia poi un gran paradiso. Poi, nonostante la sua breccia che ti frana sotto i piedi mentre arranchi per uscire dall’acqua, in qualche modo ti conquista.

Sarà stato per la sua taverna colorata e fronte mare di cui non ricordo il nome…mi ricordo che era vicino ad  una Antonis e ad una Klimis, ma sembrava molto più accogliente ed in effetti lo è stata.

Rodi Spiagge

Insomma se volete provare una tappa fuori dalle guide italiane io vi consiglio queste, più o meno conosciute, come anche di arrivare a Prasonisi, l’estrema punta sud di Rodi dove magari non farete il bagno, ma ammirerete un bel panorama.

Se dopo tanto mare vi è venuta una gran fame… la cucina greca è un ottimo antidoto. Ecco allora che vi suggerisco qualche ristorante sperimentato personalmente:

I migliori ristoranti di Rodi: ecco dove sperimentare la cucina greca

Non vi resta che decidere come partire… anzi fatemi sapere: come avevate intenzione di pagarvi la prossima vacanza?

Una mail in cambio di poco disturbo e tante informazioni e curiosità. Entra nella famiglia di Viaggi Zaino in Spalla e scarica la tua guida gratuita di questo mese



Follow my blog with Bloglovin

About Agnese.C 317 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

Commenta per primo

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: