Otranto cosa vedere in un giorno

Otranto cosa vedere

Otranto è una delle città del Salento più amate dai turisti italiani e non, ma per questo anche una delle più affollate e care. Questo è il motivo per cui in molti evitano di fermarsi qui per una vacanza intera, ma decidono di passarci una serata o un giorno… o un weekend. Poco tempo? Non è detto, ragioniamo insieme su Otranto e cosa vedere in un giorno.

Otranto cosa vedere

Otranto cosa vedere: un solo giorno per tanta ricchezza *

Io stessa ho scelto una vacanza itinerante lungo tutta la costa del Salento trascorrendo ad Otranto uno stupendo giorno tra vicoli, mura a picco sul mare cristallino, aperitivi vista mare colorato di rosso e tanta… tanta gente.

Lo ammetto, è il tipo di vacanza che, affrontata con due amiche, dava un senso al vagare tra luoghi diversi, spiagge diverse, feste e locali di ogni genere. Bei tempi mi vien da dire, ma probabilmente questo peregrinare tra i luoghi più belli di una destinazione ce l’avrei anche ora con tanto di Cigolo al seguito!

Puoi leggere della mia vacanza in Salento nel mio post:

Il mio Salento a suon di Taranta

Tutti pensano ad Otranto come un tratto di Puglia quasi caraibico, dal divertimento sfrenato ricco di cultura, storia e arte.

Non è affatto una idea sbagliata: Otranto ed il Salento sono tutto questo, anche se la folla dell’alta stagione sembra quasi sommergere la bellezza di quest’area della Puglia.

Forse sì, il tratto peggiore di una vacanza in agosto in Salento è proprio questo: dover condividere un tratto di spiaggia con centinaia di persone, non potersi rilassare ammirando il mare cristallino e godendo della brezza del mare, ma non si può di certo essere egoisti: tanta bellezza non può essere privata.

Otranto, città sacra, città tranquilla, dimenticata, è una specie di sintesi della storia salentina. Tra Otranto e Santa Maria di Leuca, sull’estrema punta, è il tratto più bello di costa, una costa selvaggia, dove un arcobaleno che ho visto splendere al tramonto e tra le luci agitate e le nubi squarciate, che versavano porpora da una piccola casa solitaria tra i fichi d’india, dava il senso di essere giunti al limite della terra
(Guido Piovene)

4 cose da vedere a Otranto *

La fortificata città salentina è accessibile tramite la Porta Alfonsina che getta nel cuore della bianca e marinara città con il suo castello, la Cattedrale di Santa Maria Annunziata, il porto.

Otranto cosa vedere

Il centro storico rappresenta sicuramente una attrazione fondamentale della città, ma anche la zona di mare è un cuore turistico unico.

Basta muoversi lungo la costa di Otranto per ritrovarsi ad attraversare la Baia dei Turchi o i laghi di Alimini (un bacino di acqua dolce e uno salato circondati da macchia mediterranea).

Forse è vero, un solo giorno è poco per godere fino in fondo di Otranto, ma è abbastanza per innamorarsi, perché Otranto è la città del colpo di fulmine… la cittadina bianca in grado di colpirti al cuore tra luccichii di negozi, rustiche taverne o moderni locali notturni, ciottoli bianchi in salita o terrazze vista mare.

1- Castello Aragonese

Il castello edificato dagli aragonesi sul finire del 1400 è sicuramente il cuore storico e culturale della città di Otranto. A guardarlo lo si può immaginare proprio come il classico castello delle fiabe… con il ponte levatoio, il fossato che lo protegge lungo tutto il suo perimetro, gli alti torrioni, la sua piazza con la larga scalinata che porta al palazzo centrale.

Oggi più che luogo di favole il castello è utilizzato per mostre ed eventi.

2- Cattedrale dell’Annunziata

Otranto cosa vedere
Otranto cosa vedere: la facciata della grande Cattedrale dell’Annunziata

Il punto più alto di Otranto non è però occupato dal castello, ma dalla sua immensa cattedrale.

Praticamente è questa cattedrale che racchiude la storia della città di Otranto con i suoi mosaici e con il suo Albero della Vita.

3- Ristoranti tipici: godere della cucina salentina

Inutile far finta di nulla, la cucina salentina anche qui a Otranto rappresenta una vera attrazione turistica. Tra vicoli e sole battente non si può fare a meno di fermarsi in uno dei tanti ristorantini per fare il pieno di gamberoni arrosto, linguine allo scoglio, sarago alla griglia e frittura mista.

Tra i migliori ristoranti da provare vi segnalo:

  • L’altro Baffo, Via Cenobio Basiliano, 23
  • Ristorante Peccato di Vino, Via Rondachi,7
  • Ristorante Cala dei Normanni, lungomare Terra d’Otranto (… per una cena vista mare)
  • Griglieria La Cornacchia e Il Mosto, Via de Donno (per chi preferisce carne al pesce)

4- Un bagno a Baia dei Turchi

Tra centro storico e buona cucina bisogna dare spazio ad un’altra bellezza di Otranto: il mare.

La Baia dei Turchi, raggiungibile con una passeggiata in mezzo alla bella pineta, è una baia fantastica dal mare limpido da far paura incorniciato da sabbia bianca.

Ecco questo è proprio il mare che dal Salento ci si aspetta e dopo tanto caldo e tanto camminare è il giusto premio prima di un bell’aperitivo serale in uno dei tanti locali di Otranto.

Otranto cosa vedere

Se ottocentotrentaquattro chilometri di coste vi sembrano pochi… Chilometro più, chilometro meno a tanto ammonta in Puglia il suo essere letteralmente protesa sul mare.
(Stefania Mola)

Una mail in cambio di poco disturbo e tante informazioni e curiosità. Entra nella famiglia di Viaggi Zaino in Spalla e scarica la tua guida gratuita di questo mese



Follow my blog with Bloglovin

About Agnese.C 321 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

Commenta per primo

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: