Sibenik: cosa vedere e fare nella città più sottovalutata della Croazia

Sibenik

Ultima tappa di un lungo viaggio attraverso la Croazia Sibenik si è dimostrata un vero gioiello di architettura medievale. Sicuramente merita un po’ di tempo per visitare le sue stradine che si inerpicano racchiuse tra mura di marmo bianco, il suo lungomare tra ristoranti e barche ormeggiate, i suoi monumenti. Nonostante sia una delle più sottovalutate città della Croazia venite con me a scoprirla.

Sibenik

 

Di Sibenik non si trova mai abbastanza quando si cercano suggerimenti su cosa visitare in Croazia. Non si deve fare affidamento sulle notizie online, e neanche sulla sua grigia periferia che fa quasi venir voglia di scappare se quello che si cerca è un paradiso al mare.

Eppure Sibenik è lì per chi ha voglia di spingersi fino al suo cuore, il vero cuore storico per intenderci, la sua città vecchia.

Non sono una persona che indora la pillola: Sibenik non è il luogo per una vacanza al mare se si è in Croazia. Basta guardare la cartina per capirlo: si trova sulla foce del fiume Krka e le sue acque sono il frutto dell’incontro dell’impetuoso fiume e del calmo mare. Chiusa in una insenatura molto profonda l’acqua è calma e statica, ma perde anche molta della sua limpidezza.

Nonostante ciò sono qui a suggerirvi di andare… e non sono pazza.

Sibenik è la città più sottovalutata della costa croata che ha però della magia da regalare se si ha la pazienza e la voglia di scavare. Oltre questo da Sibenik possono partire numerose interessanti escursioni via mare o via terra. Un modo per variare un po’ il ritmo statico di una vacanza di mare… pensateci.

Ma seguitemi un attimo e scoprirete perché, secondo me, Sibenik è una tappa da considerare per la vostra prossima vacanza in Croazia.

Intanto nell’organizzazione potrebbero interessarti anche i miei post:

Vacanze in Croazia. Prima di decidere leggi qui

Vacanze in Croazia: quanto costano?

La città vecchia di Sibenik *

Sibenik

Eccola la ricchezza di Sibenik: nel cuore della regione della Dalmazia la sua città vecchia è una delle più ampie e ben preservate città medievali.

Questa città non vanta probabilmente il mare spettacolare e limpido di altri luoghi della Croazia, ma sicuramente ha un fascino unico che attrae migliaia e migliaia di turisti anche nel caldo torrido dell’estate. Insomma l’area turistica di Sibenik è realmente solo la città vecchia, mentre si preferisce stabilirsi in zone diverse per godersi del buon mare.

A chi piace scoprire le particolarità storiche di un luogo interesserà sapere che Sibenik è praticamente l’unica grande città croata ad essere stata fondata da tribù croate e non da Romani o dai meno conosciuti Illiri.

Passeggiando per il centro vi imbatterete nella grande e bianca Cattedrale di San Giacomo o Katedral Svetog Jakova che dal 2000 è inserita nei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Come ci ha spiegato orgoglioso un ragazzo del posto è tutta totalmente in pietra, non esistono sostegni in legno o anche in mattoni.

Sulla stessa piazza si trova la Loggia Grande dove si svolgeva il consiglio comunale. Purtroppo la II Guerra Mondiale l’aveva parzialmente distrutta e si è dovuto provvedere ad una moderna ricostruzione che vi assicuro non risulta meno spettacolare.

Sibenik

La città comunque non manca di siti religiosi: pensate che nei suoi limitati spazi trova posto per 24 chiese che si affiancano comunque a palazzi storici stupendi come il Palazzo Vescovile, Palazzo Rossini e Palazzo Divnic.

Da non perdere poi i resti di quella che fu la grande Fortezza di San Michele che domina la città da una posizione alta e si contrappone invece alla Fortezza di San Niccolò che proteggeva l’ingresso in città dal mare.

Abbiamo girato per questi vicoli per più di una sera ammirandone l’ordine nonostante la folla e anche i numerosi portali monumentali… non citati costituiscono una vera ricchezza dell’architettura di Sibenik. Si passeggia per un vicolo ed ecco che all’improvviso ti si para avanti un “portone” vera opera d’arte arricchito da fregi e state. E’ anche per questo che Sibenik va visitata in ogni suo vicolo liberamente senza badare alla folla.

Un consiglio per i genitori con bimbi piccoli: il centro storico può essere girato in passeggino, ma in alcuni punti bisogna prepararsi a superare un po’ di scale… tutto fattibile comunque.

Sibenik

Come arrivare a Sibenik *

Sibenik si trova a 350 km da Trieste oppure a 9 ore di traghetto da Ancona con arrivo su Zara o Spalato. Dai porti si può proseguire in auto oppure prendere uno dei tanti bus che li collegano a varie città tra le quali proprio Sibenik.

La Stazione dei bus di Sibenik è in effetti piuttosto vivace e permette di arrivare senza problemi a Dubrovnik, Zagabria e Fiume… con relative fermate intermedie.

Sibenik

Dove dormire a Sibenik *

Sibenik ha una offerta turistica spettacolare, ma mi sento di consigliarvi vivamente il b&b dove ho soggiornato con la mia famiglia.

Il nome della piccola struttura è Blu Holidays Apartment. Noi abbiamo prenotato l’appartamento più grande e vi assicuro che era spettacolare con due camere da letto un bagno, cucina, salone, patio… e lavatrice che con i due nani vi assicuro che è stata una vera manna dal cielo (soprattutto la sera in cui il nano 1 è stato preso da improvviso svomitazzo sporcando ogni cosa a tiro!!!).

La proprietaria è fantastica, sempre disponibile e gentile: ci ha accolto con dolcetti di benvenuto e durante il soggiorno ci ha offerto anche una bella porzione di fichi freschi (particolarmente apprezzati dall’Ingegnere).

La struttura non si trova in centro, ma si può arrivare alla spiaggia a piedi con una comoda camminata, come anche al centro storico. Il prezzo assolutamente competitivo se si considerano i prezzi dell’alta stagione in Croazia.

Cercate il vostro alloggio a Sibenik con Airbnb… e per la vostra prima prenotazione vi regalo uno sconto!!! Ecco come fare

Dove mangiare a Sibenik *

Lo ammetto: questo è uno dei paragrafi che più mi appassiona quando si parla di una città. Chi è “di buona forchetta” come me lo capirà!

A Sibenik ho provato due ristoranti molto diversi tra loro, ma di buona qualità.

Il primo è stato Konoba Nostalgia, un ristorantino molto piccolo con tavoli all’aperto nel cuore del centro storico. Le sue particolarità sono un menù ristretto che varia di giorno in giorno e anche di non accettare di fare “tavolate”: insomma i tavoli sono max da 4 non chiedete di accorpare più tavoli, al max potrete mangiare affiancati, ma prenotando.

I piatti mangiati erano di buona qualità ed il personale molto gentile. Il prezzo non è proprio low cost, ma ci si può stare.

Il secondo è stato invece una sorpresa: sul lungomare lo consideravo una delle tante trappole turistiche in cui mi sono imbattuta in città piene di visitatori come è anche Sibenik. In realtà al Restaurant More abbiamo mangiato buon pesce e il personale è stato gentilissimo con bimbi e cane portando giochi e acqua per il 4 zampe.

Sibenik
Il nostro antipasto a base di frittura di pesce e mojito al Restarante More

Insomma altamente consigliato.

Escursioni da Sibenik *

Altro punto forte di Sibenik è la possibilità di effettuare interessanti escursioni nei dintorni. Ci sono molti operatori che potrete prenotare sul posto per escursioni di gruppo, ma alcune sono assolutamente organizzabili anche in privato.

1- Escursione al parco Krka

Meno famoso del parco dei Laghi Plitvice di cui vi ho già parlato, il parco di Krka è un altro stupendo esempio di parco naturale in Croazia. Natura, cascate e lunghi trekking vi aspettano… anche se meno agevoli che a Plitvice (con passeggini intendo) sono sicuramente spettacolari,

Una particolarità è quella di poter arrivare ad alcune cascate alla base del parco anche con barca. Da Sibenik partono molte escursioni di questo tipo… i prezzi non sono proprio economici, ma per chi vuole una partenza comoda via mare e un assaggio di parco è la giusta via.

Per gli altri una possibilità è andare in auto al Parco e andarsi a gustare le 7 cascate compresa l’ultima e più famosa di Skradinski Buk (che è poi quella raggiunta dalle escursioni in barca).

AAAA dimenticavo: rispetto al parco dei Laghi Plitvice qui a Krka è possibile fare il bagno nei laghi del fiume :-p.

All’interno del parco perdete anche un po’ di tempo per la Fortezza di Burnum, un campo militare di epoca romana.

2- Escursione alla fortezza di San Nicola

Intorno a Sibenik si trovano moltissime antiche fortificazioni. Tra le più spettacolari c’è senza dubbio la Fortezza di San Nicola che si trova proprio all’ingresso del canale di S. Antonio da dove si arriva in città. E’ stata costruita proprio per difendere dagli attacchi Sibenik e faceva parte di un complesso sistema difensivo fortificato che si articolava lungo tutta la costa dalmata.

E’ raggiungibile a piedi dalla città anche se la camminata è un po’ lunga, ma per i buoni camminatori sarà una bella escursione lungo la costa.

3- Escursione alle isole

Sono più di una le isole della Croazia raggiungibili comodamente da Sibenik.

Tra queste si possono elencare l’isola di Kaprije, l’Isola di Zirje e l’Isola di Prvic.

Sono tutte raggiungibili in battello dal porto di Sibenik.

Un consiglio: arrivati su un’isola intercettate i pescatori. Contrattando è possibile farsi traghettare in tratti nascosti di costa o tra un’isola e l’altra… e chi conosce meglio di loro il mare?

 

Una mail in cambio di poco disturbo e tante informazioni e curiosità. Entra nella famiglia di Viaggi Zaino in Spalla e scarica la tua guida gratuita di questo mese. Lasciando i tuoi dati acconsenti alla Privacy Policy di questo sito prima della sottoscrizione leggi la pagina informativa.



Follow my blog with Bloglovin

About Agnese.C 355 Articoli
Ex agente di viaggio, lettrice compulsiva di ogni genere letterario (esclusi libri rosa), viaggiatrice seriale con la passione per penna e calamaio. Convertita al mondo 2.0 ho creato Viaggi Zaino in Spalla e ora perseguo il faticoso compito di convertire ai viaggi indipendenti e al fai da te chiunque passi per le mie pagine

2 Commenti su Sibenik: cosa vedere e fare nella città più sottovalutata della Croazia

  1. La Croazia mi ha sempre affascinata anche se non l’ho ancora inserita nella lista dei prossimi viaggio da fare. Ovviamente, ho salvato i tuoi consigli per un futuro prossimo. 😉
    Curiosa di scoprire la tue prossime tappe. Buona giornata e buoni viaggi.

    • Grazie Liliana 🙂
      CI sono andata con qualche dubbio dato che la prima volta avevo avuto brutte esperienze, ma ho avuto di nuovo la prova che ogni viaggio è un discorso a se!!! Programmala a breve… più passa il tempo e più c’è folla in Croazia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: